Modelli matematici previsionali

Questa sezione riguarda la pubblicazione di modelli fisico-matematici elaborati dai più grandi enti di elaborazione dati meteorologici. Con potenti calcolatori, tipo HPTI Dual Xeon 2.2 che eseguono oltre 3300 miliardi di operazioni al secondo, questi enti pubblicano modelli che servono al meteorologo ad elaborare previsioni a breve, medio e lungo tempo.

Altezza di geopotenziale a 500 hPa GFS e pressione atmosferica al suolo.

Temperatura a 850 hPa
 

Fonte: Wetterzentrale



Vento a 500 hPa
 

Vento Italia a 10 mt
 

Fonte: Wetterzentrale

Spaghetti.

Fonte: Wetterzentrale


Teleconnessioni

Con il termine teleconnessioni atmosferiche, nelle scienze dell’atmosfera, ci si riferisce a “pattern” atmosferici, ovvero degli schemi di circolazione atmosferici (altrimenti detti modi di variabilità) a bassa, media ed alta frequenza. Esse sono dunque espressione di parte della variabilità meteorologica e in alcuni casi anche di variabilità climatica cui assistiamo. Le teleconnessioni portano all’identificazione di alcune zone climatiche tramite le quali possono innescarsi fenomeni meteorologici a lunghissima scadenza. Tali zone climatiche vengono appunto definite teleconnessioni, in quanto identificano specifiche correlazioni atmosferiche tra località molto distanti. Si tratta di oscillazioni climatiche che si ripetono sistematicamente entro determinati intervalli temporali più o meno lunghi a seconda dell’indice preso in considerazione.

Indice AO

L'oscillazione artica (inglese: Arctic Oscillation) indica la forza del vortice polare ed è la differenza della pressione atmosferica tra le latitudini polari e quelle temperate limitatamente al livello del mare. AO positiva=vortice polare forte, correnti occidentali tese lungo i paralleli, AO negativa=vortice polare debole, correnti occidentali ondulate.

Indice NAO

L'oscillazione Nord Atlantica (inglese:, North Atlantic Oscillation) indica la differenza della pressione atmosferica tra l'Atlantico settentrionale (depressione d'Islanda) e l'Atlantico centro-orientale (anticiclone delle Azzorre). NAO positiva=rafforzamento anticicloni subtropicali, NAO negativa=indebolimento anticicloni e possibili situazioni di maltempo.

Fonte: NOAA

Vortice polare troposferico
 

Vortice polare stratosferico
 

Fonte: Wetterzentrale

Animazione vortice polare troposferico

Animazione vortice polare stratosferico


NEWSLETTER
Rimanete aggiornati sulle previsioni meteo con le nostre newsletter.